Sarà perché con l’inizio dell’anno nuovo si tende a cercare buoni auspici, o forse per la crisi, tant’è che s’intensificano gli SMS che, con l’approccio bastone o carota, invitano a re-inviare lo stesso messaggio a un numero minimo di persone. L’ultimo che mi è arrivato diceva:

“Metti la tua iniziale qui sotto, invia a 14 xsn, tra 2 ore riceverai 1 sorpresa. Rifiuta e perderai l’amore della tua vita rinviare a:”
SMS catena sant'antonio

e seguono una serie di lettere appiccicate che, presumo, sono le iniziali di chi ha aderito.

Probabilmente chi mi ha inviato questo messaggio, che non conosco, è convinto di risolvere i suoi problemi, oppure è qualcuno che vuole foraggiare le casse degli operatori telefonici.

Certamente l’unico risultato è che, seguendo le istruzioni, voi spenderete circa 1,5 euro e gli operatori s’intascheranno questa cifra.

Se proprio volete inviare un SMS, destinatelo per un’iniziativa umanitaria o per la ricerca, vi costerà più o meno lo stesso e aiuterà una buona causa.