Alla Sissa di Trieste, la ricercatrice Giorgia Siliani, monitora le attività cerebrali in situazioni estreme (simulate attraverso al realtà virtuale) stabilendo se la reazione è di tipo “vile” o di tipo “coraggioso”. I primi dati dicono che in prevalenza abbiamo una reazione alla “Francesco Schettino”.

Per leggere l’articolo ecco il link:

Nella testa di vili ed eroi