E’ dal 2008 che, mese dopo mese, siamo in attesa di un’inversione di rotta, di una ripresa dell’economia: 4 anni di speranze rinnovate, di attese e sacrifici. Sembra che anche quest’anno la musica non cambierà. Tra economia reale e speculazioni finanziarie restiamo in balia di un paradigma che vacilla: la crescita continua. Forse non è il paradigma ad essere falso ma, senz’altro, dovrà poggiare su altri meccanismi che, a quanto pare, non sono stati ancora individuati.

Tutti, in cuor loro, sperano che questa situazione non li riguardi personalmente, ma per i più le conseguenze sono reali e ciò che riguarda i più necessariamente riguarda molti di noi!

Advertisements