La sensibilità verso gli animali, ed in particolare verso i cani, va indubbiamente aumentando. Di pari passo l’attenzione alla sicurezza delle persone, forse anche in conseguenza dell’accesso facilitato dai mass media a quanto succede in ogni angolo della terra, è sempre maggiore. Nel caso specifico dei cani si verifica una inevitabile contraddizione: da un lato si legifera per contrastare fenomeni di maltrattamento e abbandono dei fedeli amici dell’uomo, dall’altro si introducono obblighi che sono tutt’altro che favorevoli ai cani: museruole, guinzagli, collari. Un paradosso inevitabile?